Orientarsi nel mercato della chitarra elettrica usata sia in negozio che on-line, non è facile. Se hai optato per questa soluzione, probabilmente vorrai risparmiare qualche soldino. L’idea non è assolutamente male, anzi spesso puoi trovare dei veri e propri affari sull’usato molto più interessanti che sul nuovo. A volte però, è molto probabile incappare in truffe ed invece di risparmiare si rischia di spendere il doppio. Che tu sia alle prime armi o sei un esperto, quello che ti dirò qui di seguito sono consigli molto importanti e spero preziosi per orientarti  e quindi valutare una chitarra elettrica usata sia in negozio, che on-line, evitando quindi di avere delle spiacevoli sorprese. Iniziamo da alcuni criteri fisici per poi proseguire su alcune dritte e valutazioni nell’acquisto dai vari portali on-line.

 

Come scegliere una chitarra elettrica usata?

Manico e Relief.

Il Manico è il primo fattore da osservare. Molte chitarre elettriche, infatti, vengono vendute perché magari son cadute o hanno subito importanti traumi, per questo è bene verificare che il manico sia ben disposto lungo il proprio asse simmetrico e cioè dritto o quasi (adesso vedremo il perché). Ciò può essere verificato con alcuni accorgimenti empirici.  Premesso che il manico deve avere una leggerissima curvatura verso l’interno detta anche “relief.”, per cui la paletta è leggermente incurvata verso il ponte. Osservando la chitarra come in figura qui sotto,  fra il ponte e il manico la differenza deve essere davvero minima.

 

Se il manico si incurva allontanandosi dalle corde, all’indietro, potresti avere dei problemi. Ma per avere un controllo corretto è bene eseguire alla lettera la procedura che ti sto per descrivere:

  1. Premi sulla prima corda e il primo tasto
  2. Contemporaneamente premi sulla prima corda e il dodicesimo tasto. Tra la corda premuta e i tasti presenti al sesto o settimo capotasto ci deve essere spazio per far passare un foglio di carta. Se questo spazio non c’è, oppure risulta troppo abbondante, è indispensabile far regolare il manico.
  3. La stessa operazione va ripetuta per la sesta corda.

Un altro Test può essere effettuato in questo modo:

  1. Usare un copritasto da apporre al primo tasto.
  2. Premere il 17° Tasto e verificare che a metà tastiera ci sia tra le corde solo lo spazio necessario per una corda test, quindi 0,5 mm circa , come in figura.

 

  1. Come terza verifica controllate se l’intonazione della chitarra è giusta. Fate quindi suonare l’armonico al dodicesimo tasto di una qualunque corda e poi, cercando di memorizzare il suono, fate suonare la stessa corda premendo normalmente il suo dodicesimo tasto. I due suoni devono coincidere. Se sono leggermente differenti o stonati fra loro è necessario far intonare la chitarra.

Test Sul Pick-UP

Vediamo invece, adesso come è messo il Pick-up della tua futura chitarra elettrica usata. Ti suggerisco di controllare che la distanza tra la base del Pick-up e le corde si aggiri all’incirca sui 2mm. Se la distanza è un pò diversa, tranquillo puoi rimediare, agendo sulle viti del Pick-up con un normale cacciavite come illustrato in figura.

Test sui circuiti

Un altro controllo che può essere effettuato è quello sul suono e tutta la parte che ha a che fare con esso. Quindi partendo dal Jack di ingresso, verificate che esso sia abbastanza stabile e non si muova. L’attacco di una chitarra elettrica usata da tanto tempo potrebbe avere delle rotture nelle saldature che, possono rivelarsi fastidiosi anche da riparare. Una volta attaccata la chitarra all’amplificatore, verifica, che il suono non produca rumori strani di fondo o quant’altro. Prima di fare ciò ti consiglio, di aprire le alette della circuiteria situate nella parte posteriore, e spruzzare un riattiva-circuiti. Questo per eliminare eventuale polvere o problemi superficiali dovuti all’usura.

on-line

Se abbiamo la possibilità di vedere e testare una chitarra elettrica prima del suo acquisto è buona cosa ma, se invece decidiamo di affidarci ad un portale on-line cosa fare?

Portali di annunci o negozi on-line?

Sicuramente ti sarai fatto prendere qualche volta dai prezzi stracciati che avrai visto sui più comuni portali di annunci, come ad esempio subito.it Ricordati però che sebbene dietro il sito web ci siano professionisti del settore, tuttavia gli annunci appartengono a persone private, per cui non sei assolutamente tutelato nel caso in cui decidi di pagare prima e farti spedire la tua chitarra elettrica usata. Piuttosto cerca sempre di concludere la trattativa di persona.

I Negozi on-line: la miglior scelta!

Senza ombra di dubbio acquistare l’usato dai portali web gestiti dai negozi è conveniente, non solo perché potrai trovare la consulenza di professionisti del settore ma, anche perché di solito i negozi tendono a mettere sempre anche una garanzia sull’usato. In questo modo qualsiasi problema presenti la tua chitarra, potrai sempre rivolgerti al tuo negozio di fiducia. Io te ne consiglio giusto uno che mette addirittura un anno di garanzia sull’usato ed è dampi.it

Conclusione

Spero che questo articolo, in linea generica, possa esserti d’aiuto per l’acquisto della tua chitarra elettrica usata. Se i miei consigli ti sono stati utili, sarebbe fantastico  condividerli con altri tuoi amici perché, magari, anche loro hanno bisogno di qualche consiglio simile.

Parsifal

Data:

14 Giugno 2017